News

La lavorazione del vetro per un mobile su misura

14/02/2019

Un altro materiale di uso quotidiano nella produzione di arredamento su misura soprattutto se stiamo parlando di arredamento di lusso, è il vetro, un materiale che si sposa molto bene con il legno. Noi abbiamo deciso di integrarlo nella nostra produzione di mobili nelle sue più varie finiture: a specchio, sabbiato, acidato e fumè, arricchito a volte con specifiche lavorazioni mediante l’uso di pellicole colorate o reti metalliche – come le ante vetrina della cucina Murano. Per la cucina Ranja invece il vetro nasce già decorato con una tecnologia d’avanguardia.

Ci piace essere attivi nella continua ricerca di soluzioni innovative e stupefacenti, studiamo e prototipizziamo mobili, dove trovano posto differenti accoppiamenti di materiali che si relazionano tra loro in prefetto equilibrio, come metalli e legno, vetro e metalli, vetro e legno, tutto con l’unico scopo di creare un arredamento di lusso con un senso estetico molto elevato.






I primi utilizzi con i quali ci siamo confrontati riguardavano il settore alberghiero, la produzione contract, dove lo specchio fa spesso da padrone con tutta la parte relativa alle specchiere ed ai bagni. Oggi la vera tendenza è quella di integrare nel mobile il vetro retrolaccato: è sufficiente applicare un primer che ci permette di verniciarlo del colore che preferiamo!

Per quanto riguarda l’estetica, il vetro è un materiale che si sposa bene con il legno e utilizzando questo particolare binomio, possiamo dare un tocco particolare e contemporaneo inserendolo come top di tavoli, cabinet e scrivanie – vedi ad esempio il top del cabinet for him che è composto da un vetro bisellato retro laccato grigio.

Un utilizzo particolare di questo materiale lo abbiamo applicato nella nuova cucina Murano, in cui abbiamo sapientemente accoppiato due lastre di vetro ed inserito nel mezzo una rete metallica per un effetto vedo non vedo unico e caratteristico tanto da rievocare le antiche vetrinette delle cucine dei tempi passati.





La scelta del vetro non è una scelta tecnica ma prettamente estetica: optando per il vetro, si dona una certa leggerezza al mobile in legno. All’interno di un progetto particolare realizzato nel 2018 per un nostro cliente, abbiamo ideato e costruito un armadio intero in vetro fumè con la struttura ramata e bronzata. In questo caso, incorniciare il vetro in un profilo metallico è stata una soluzione sia estetica che strutturale.

Un altro progetto di un mobile su misura per un altro nostro cliente ci ha portato invece ad inserire vetri particolari, un vetro che esposto a luce piena risulta come una superficie riflettente e che invece al buio diventava trasparente. Insomma, questo per raccontarvi che su richiesta possiamo inglobare nell’arredo vetri con le più moderne nanotecnologie, ingegnerizzando il mobile dall’ufficio tecnico alla parte esecutiva.





Grazie alla nostra voglia d’innovazione, negli ultimi anni sono nate collaborazioni interessanti con aziende partner con cui sperimentiamo nuove finiture e svariati utilizzi del vetro, che poi seguendo il nostro gusto estetico proponiamo ai clienti pronti ad osare nell’arredamento di lusso. La ricerca dei materiali e le loro possibili interazioni nella composizione finale, è ciò che ci permette di ingegnerizzare e di realizzare un prodotto sempre innovativo.